Stampare mascherine: problemi e soluzioni

Il tessuto più utilizzato per le mascherine è il TNT, che definisce unicamente la struttura con la quale è stato costruito. Il TNT è una delle scelte più naturali in quanto è il tessuto in assoluto più economico. Il problema si pone quando viene il momento di stamparlo.
Bisogna utilizzare una tecnica di stampa che utilizzi inchiostri non nocivi, inodori…
Inchiostri ad uso tessile quindi, non certo quelli a base solvente.
Gli inchiostri sublimatici di Mimaki sono certificati oeko-tex, quindi adatti per il contatto su pelle e mucose. Cogliamo l’occasione per ricordare che è anche possibile sublimare su tessuti con trattamenti impermeabilizzanti senza per questo modificare la qualità del trattamento.
Ecco che diventa importante scegliere la corretta composizione di TNT, che deve essere a base di poliestere e non di polipropilene, materiale, quest’ultimo, che ha la pessima particolarità di sciogliersi con la temperatura di sublimazione.

Il team di Mimaki è a vostra disposizione per test, consulenze e consigli.